Archive for Quotidianeità

Io non ho niente da nascondere!

Che la legge sulle intercettazioni sia uno strumento per affossare qualche processo del “potente” di turno credo che ormai sia chiaro.

Che mi intercettino per trovare uno spacciatore, un corruttore, un concussore, un evasore, un violentatore, un pedofilo… del mio paese, non me ne frega niente, anzi, ne sono più che contento. Ben vengano le intercettazioni. Cosa abbiamo da nascondere?

Se il problema è il messaggino della Marini comparso sui giornali che si limitino le pubblicazioni a fatti che hanno una rilevanza sociale. Io ci tengo a sapere se il chirurgo di Vicena toglie reni per far soldi… magari non ci vado là ad operarmi.

Intanto potete scegliere il personaggio che preferite:

PS: Di Pietro sarà anche un “impulsivo”, ma almeno un po’ di opposizione la fa.

Lascia un commento

Travaglio, Schifani e l’informazione in Italia

Biagi non è stato cacciato dalla Rai, ma è andato via prendendosi i suoi miliardi”. Questo mi è toccato sentire in Farmacia questa mattina… rigorosamente tradotto in dialetto Vicentino. Sono rimasto un po’ di sasso e non sono riuscito a dire niente, visto che mi sentivo un po’ in “casa del nemico”, e già me ne pento: almeno chiedergli quanti miliardi si è preso Biagi, visto che il signore era tanto informato.

Per quanto riguarda Travaglio, pur convinto della veridicità dei fatti da lui riportati (vedi l’articolo comparso nel 2002 sull’Espresso e ripreso poco fa da Il Sole 24 ore), non condivido il modo e il luogo in cui questi sono stati portati in TV. Preferirei una puntata di AnnoZero (credo sia l’unica trasmissione che potrebbe trattare l’argomento) con qualcuno che “difenda” Schifani. È vero che se si riporta un fatto documentato il contraddittorio non sarebbe necessario. Ma in quest’Italia dove si sentono le cose che ho sentito stamattina io dal farmacista, per essere credibili bisogna porsi in condizioni non sospette e il più possibile non di parte.

Scandalosa è però la condotta dei mezzi di informazione, che oltre a dare spazio ai politici affinché distruggano l’immagine di Travaglio, non si preoccupano minimamente di COMUNICARE se i fatti da lui citati sono veri o no. Ma che giornalisti sono quelli che non comunicano i fatti?

E poi mi dico: è una vita che diciamo che la mafia c’è perché i mafiosi siedono in parlamento. Adesso uno in TV dice che un tal senatore ha avuto rapporti con gente successivamente condannata per mafia e si mette alla gogna il giornalista e non il parlamentare? Ma ci rendiamo conto?

Adesso torno a studiare che Mercoledì ho un esame. Ma appena gli esami mancanti saranno 1 o 2, credo che mi iscriverò a un partito politico: credo che senza partecipazione non si possa fare un bel niente.

Ciao!

PS: ho scritto una mail a Che tempo che fa per comunicare ciò che penso. Se volete farlo anche voi ecco il loro indirizzo: raitre.chetempochefa@rai.it.

Lascia un commento

Esame passato

Beh, lo scritto di Fisica Teorica è andato e con una gloriosa media del 23 dei due compitini (27 e 19) sono ammesso all’orale, altro scoglio da superare.

È estenuante dover fare 4 prove per vedere un voticino sul libretto… quanto invidio chi ha già finito!

Comments (4)

Esame!!!

Richard Feynman
Lo spensierato Richard Feynman

Domani secondo compitino di Fisica Teorica (nota anche come meccanica quantistica) per la seconda volta visto che al primo tentativo è andata male… Per rendere l’idea uno dei più grandi fisici di ogni tempo (Feynman) disse:

«Penso si possa tranquillamente affermare che nessuno capisce la meccanica quantistica»

Comunque quelli erano tempi duri per questa materia, che allora era appena nata! Niente a che fare col mio compitin compitello di domani.

Beh, vi saprò dire com’è andata!

Lascia un commento

Correre per vivere meglio

Fino a qualche anno fa ero un giovincello di quelli che mangiano mangiano e non ingrassano (quasi) neanche un po’. Saranno gli anni che passano o la vita sedentaria dello studente, fatto sta che comincio a mettere su un po’ di “pancetta”!

Sconvolto per quei 2-3 secondi che passo davanti allo specchio ogni giorno, spinto dal sapere che due miei compagni di università faranno la maratona di S. Antonio, mi sono deciso a mettermi a correre (non per 3 anni alla Forrest Gump!).

Fatte due uscite allo “sbaraglio” da circa 20 minuti l’una (dopo i quali ero distrutto), ho cercato un po’ di informazioni qua e là per fare le cose con un po’ più di coscienza, fino a che non sono incappatto nel sito del signor Albanesi. Ci sono molto informazioni e un mini-allenamento per chi inizia che ha l’obiettivo finale di portarvi a correre per 10 chilometri in meno di un’ora… Lo consiglio veramente a tutti coloro che vogliono cominciare (o ricominciare) a correre per sentirsi e per stare meglio.

Comments (5)